Esseri in fuga continua da noi stessi


Non ci sarebbero problemi se le persone non volessero ad ogni costo imporre alla realtà quello che essi pensano che dovrebbe essere reale. Lo fanno filtrando la realtà e dandole una forma socialmente adatta ma poco o per niente conforme ai loro sentimenti più profondi. Questo accade per ignoranza e per paura. Molte persone preferiscono una vita adeguata ma irreale, se si intende per realtà quella del cuore, del sentimento. Se per realtà si intende avere un buon posto di lavoro, una buona posizione sociale, una famiglia e tutto il resto e se si segue questa idea pur non essendo consapevoli di noi stessi e di quella che è la nostra vera natura, si rischia di vivere una vita non nostra. Si può fare. Anzi, siamo incoraggiati continuamente a farlo. Ma questo non ci può portare alle profondità che potremmo raggiungere. In realtà, siamo esseri in fuga continua da noi stessi.


Se qualcuno vi giudica, vi disprezza, è pieno di malattie, è insoddisfatto, chiedetegli: "Di cosa hai paura?". Poiché la paura è la fonte di ogni sofferenza. 

David Ciolli
0 Responses

Posta un commento

Visualizzazioni totali

abcs